mercoledì 16 dicembre 2015

Alla Scoperta del ventre di Napoli



Napoli, lo sappiamo, è una città meravigliosa, ricca di luci e colori, una città dove le urla dei commercianti si mescolano ai clacson dei motorini e alle canzoni classiche che sempre riecheggiano nei vicoli.


Ma Napoli ha anche una sua parte calma, silenziosa, immobile. E' la Napoli "di sotto", quella su cui camminiamo ogni giorno e di cui non immaginiamo nemmeno l'esistenza.

Sono molti gli accessi in città che ci permettono la visita al cuore della vecchia Partenope:


Galleria Borbonica


Il percorso si dirama principalmente nella zona al di sotto Piazza del Plebiscito e zone limitrofe.
Vengono proposti 4 diversi tour che consentono di visitare un acquedotto risalente al 1700, cisterne, "l'archeologia industriale" con tour in zattera, fino ad arrivare al nuovo percorso "Le Vie delle Memorie".

La Napoli Sotterranea


Ingresso da Piazza Trieste e Trento (attigua Piazza del Plebiscito)

Il tour vi porterà a conoscere il sottosuolo dei Quartieri Spagnoli, rivivendo la quotidianità di quanti vi si rifugiarono durante la II Guerra Mondiale

Napoli Sotterranea


Accesso da Piazza San Gaetano - Via dei Tribunali (centro antico)

Il percorso si dirama al di sotto del centro storico di Napoli.
Qui, oltre a percorrere l'acquedotto e le sue cisterne, avrete modo di visitare un Teatro Greco Romano anch'esso sottoposto alla città nuova.

Le catacombe di Napoli


Catacombe San Gaudioso
Ingresso dalla Basilica Santa Maria della Sanità - Piazza Sanità, 14

Catacombe di San Gennaro
Ingresso dalla Basilica del Buon Consiglio - Via Capodimonte, 13

Il sottosuolo napoletano è stato da sempre luogo di sepoltura e culto delle anime. In questo quadro si collocano le Catacombe di San Gennaro e quelle di San Guadioso.


Foto di copertina da www.galleriaborbonica.com

Nessun commento:

Posta un commento